I nostri laboratori

La dotazione dei laboratori è assolutamente all’avanguardia nel settore. Siamo infatti ampiamente equipaggiati con macchinari di ultima generazione per tutta la filiera di sviluppo e controllo: dalla confezione di mescole di laboratorio, passando per i controlli rheologici, fino ad arrivare alle prove fisico-meccaniche e a quelle analitiche.

Nel corso del 2017 l’azienda ha ulteriormente ampliato le strumentazioni di laboratorio, investendo in apparecchiature tecnologiche che, oltre a  permettere al team tecnico di indagare più in dettaglio gli aspetti reologici e dinamico meccanici della mescola cruda e vulcanizzata, hanno incontrato estremo interesse da parte dei clienti, storici e potenziali.

In particolare, siamo tra i pochi in Italia a disporre dell’ultima versione del reovulcanimetro capillare RCR II della Göttfert; che consente, con approccio scientifico, di simulare il comportamento della mescola nelle fasi di iniezione ed estrusione.

Inoltre il set analitico Perkin-Elmer è stato integrato con una DMA (Differential mechanical analizer), che ci consente di indagare il comportamento della mescola sottoposta a stress dinamico a diverse frequenze e temperature; anche in questo caso l’interesse dei clienti è stato immediato in quanto sono innumerevoli le applicazioni finali che prevedono questo tipo di sollecitazioni.

All’inizio di quest’anno l’azienda ha ampliato le apparecchiature di controllo della produzione integrando i reometri e viscosimetri già a disposizione con i nuovissimi Premiere di Alpha Technologies.

Inoltre il reometro RPA è stato aggiornato e dotato del sistema LAOS che consente studi di Long Chain Branching sui polimeri e analisi dei cicli di isteresi in applicazioni dinamiche sulle gomme.
Questa strumentazione permette una verifica costante dello sviluppo mescole, un supporto agli studi, una efficace analisi di campioni ignoti. Tutte le prove vengono effettuate secondo la normativa standard di riferimento.

1 Banbury da 1.5 litri
1 Banbury da 3 litri
1 mescolatore aperto da 40 e 1 mescolatore aperto da 60
1 trafila per test estrusione
3 presse per stampaggio campioni a compressione

4 rheometri MDR + 2 MDP Premiere
1 rheometro ODR
1 rheometro RPA + LAOS application
2 viscosimetro MV2000 + 1 viscosimetro Premiere
1 viscosimetro MV1500S
1 rheometro capillare RCR II - Göttfert

2 dinamometri – trazione, compressione, allungamento, adesione, lacerazione
8 stufe per aging test + bagno termostatico + autoclave da laboratorio – invecchiamenti in aria, oli e altri fluidi; cset a caldo
1 cella frigo per test fino a -40°C (cold flexing, cset a freddo)
1 ozonometro
1 abrasimetro a tamburo rotante
1 ohmetro – caratteristiche elettriche: rigidità elettrica, conducibilità/antistaticità/isolamento
1 BR-TR (Brittleness-Temperature Retraction) tester – fragilità e caratteristiche elastiche alle basse temperature (fino a – 70°C)
1 DMA - analizzatore meccanico dinamico
1 rebound tester
durometri e densimetri

DSC (Differential Scanning Colorimeter) + INTRACOOLER 3 a ciclo frigorifero (-130°C) – ANALISI
CALORIMETRICHE: transizione vetrosa (Tg), melting point, verifiche vulcanizzazione
TGA – ANALISI TERMOGRAVIMETRICHE: verifica composizione mescole e indagine su mescole incognite
SPETTROFOTOMETRO IR (infrarosso) – ANALISI SPETTROSCOPICHE: verifica materie prime/mescole, indagine materiali incogniti
TRANSFER LINE TGA/IR – COMBINAZIONE DI ANALISI TERMOGRAVIMETRICHE E ANALISI
SPETTROSCOPICHE: analisi quali/quantitativa di materiali/mescole incogniti
MICROSCOPIO ELETTRONICO CON MICRO ATR INTEGRATO CON LETTORE INFRAROSSO: possibilità di eseguire analisi spettroscopiche ad infrarosso per identificazione materiali di piccole dimensioni (fino a 50 micron)

Ogni anno Marconigomma partecipa alle prove interlaboratoriali organizzate da Cerisie (MI): si tratta di prove aperte a tutti i laboratori che desiderano partecipare, per verificare l’attendibilità dei risultati nell’analisi di mescole conosciute. In queste prove Marconigomma riconferma sempre un altissimo livello di affidabilità.